Intervista a Cristiano Pedrini in occasione dell'uscita de "L'ombra del principe" ~ Notizie gay dal mondo

viaggiare, esplorare, ascoltare, sentire...

⬇️ Clicca qui - Supportami su Patreon ⬇️

Translate

venerdì 5 gennaio 2018

Intervista a Cristiano Pedrini in occasione dell'uscita de "L'ombra del principe"






Connor Riley è un giovane medico brillante.
Evan Russell appartiene a una delle più prestigiose famiglie inglesi.
Un futuro certo e appagante aspetta il primo, mentre al secondo è riservato un destino già segnato da una malattia che non lascia scampo.
Due mondi che stanno per fondersi quando Connor viene scelto per assistere Evan durante una cura sperimentale. La sua unica certezza è quella di non volersi separare in alcun modo da quell'arrogante e introverso ragazzo che ha abbandonato ogni suo sogno in attesa della propria fine.


È questa la trama de "L'ombra del principe" di Cristiano Pedrini, lo scrittore che negli ultimi quattro anni ha pubblicato una mole colossale di romanzi, tanto da non poter proprio passare inosservato nella piccola nicchia del panorama letterario contemporaneo Lgbt. Citando le sue parole: "Nel mese di agosto del 2014 ho iniziato quella esaltante e incredibile avventura che è la scrittura. Qualcosa che mi spinge a ritrovare me stesso, a fare i conti con ciò che sei ed a immaginarti un mondo diverso, forse migliore o forse peggiore, a seconda degli occhi di chi vede e legge ciò che esprimi."

Il volume "L'ombra del principe", edito da Triskell Edizioni, è già disponibile su Amazon.it e su tutti i maggiori online store.

Cristiano Pedrini

Per l'occasione, ho deciso di fare qualche domanda all'autore:

L'ombra del principe è il tuo primo romanzo edito da Triskell Edizioni, cosa ti aspetti da questa esperienza?

A dire la verità non saprei… certo si corre il rischio di far volare le proprie aspettative ma in fondo ciò che sei e che vuoi trasmettere con i tuoi romanzi rimane immutato sia che pubblichi in self o con una casa editrice.

Di cosa parla l'ombra del principe?

Questo romanzo si discosta dall’idea classica di romance. Come molti miei romanzi mi piace giocare a spaziare tra i generi ma stavolta il personaggio principale, il giovanissimo Evan decide di ribellarsi a se stesso e lo fa nel momento in cui qualcosa invade la sua quotidianità scandita dall’attesa dell’esito ferale della malattia che l’ha colpito. E questa ribellione lo vede riacquistare la forza di compiere quell’unico sogno che aveva abbandonato. Una forza che sa potrebbe essere a termine, come la sua vita.

Hai prodotto una discreta quantità di romanzi fino ad ora, qual è il tuo preferito? E quale è stato maggiormente ben accolto dai lettori?

Se parliamo di numero di copie vendute e di recensioni positive da parte di lettori e blog posso citarvi “Le regole di Hibiki” e “Madras”. Sulla tua prima domanda, beh posso dirti che un posto di riguardo va al mio primo romanzo “La teoria del pettirosso”. In questo romanzo c’è una parte del mio vissuto, forse l’averlo raccontato nel modo in cui tu hai descritto mi è risultato naturale ma soprattutto è il libro che mi ha permesso di vincere un blocco “da scrittore” che avevo da oltre vent’anni.

Vivere di scrittura è molto difficile, se non impossibile, in Italia. Per questo ormai la maggior parte della gente lo considera un hobby. Tu ti ritieni uno scrittore professionista, che lo fa di mestiere, oppure percepisci la tua attività come un semplice passatempo?

Io mi definisco autore part-time… Ho un lavoro che amo e che mi lascia ogni giorno a contatto con libri e lettori lavorando da oltre vent’anni in una biblioteca. Scrivere per me all’inizio era solo un piccolo rifugio e sono passati mesi prima di decidermi al solo pensare all’autopubblicazione.
Vivere nel mondo reale solo con le mie storie sarebbe ed è impossibile, fortunatamente posso permettermi di vivere con esse in quello dell’immaginazione e della fantasia.

Se dovessi consigliare a qualcuno che non ti conosce di leggere un tuo libro, da quale gli suggeriresti di iniziare?

Bella domanda… I miei romanzi trattano come colonna portante il rapporto affettivo tra persone dello stesso sesso ma contrariamente a molte altre opere io non tratto questi sentimenti come “il problema” a cui unire intolleranza e ipocrisia per sviluppare la storia. Per la mia visione l’amore e l’affetto che lega due ragazzi non è il solo nocciolo della storia. Ad esso si intrecciano alcuni filoni: lo storico, con “Madras”, il drammatico con “Klein Blue”, il giallo con la trilogia “Opportunity-Rhapsody-Infinity” e così via…
Quindi se un lettore vuole andare oltre e semplicemente leggere una storia libera da pregiudizi basati sull’orientamento sessuale sarà il benvenuto… a voi la scelta da dove iniziare questo viaggio!

Ordina adesso tutti i libri di Cristiano Pedrini su Amazon.it!





























Share:

0 commenti:

Posta un commento


Ordina ora "Il sole d'agosto sopra la Rambla" su Amazon.it !

Sono un affiliato Amazon!

https://www.amazon.it/?&tag=notgaydalmon-21;camp=3338&creative=23382&linkCode=ez&adid=1YPP5FEP14364V0RPCYB&

Cosa significa?
Tutte le volte che acquisterete un prodotto su Amazon cliccando sulla foto qui sopra o tramite i reindirizzamenti che troverete in alcuni post o immagini all'interno del blog, io riceverò una piccolissima commissione,appunto, da parte di Amazon.
Non sarete quindi voi a pagarmi, ma Amazon - a voi tocca solo il "disturbo" di cliccare sul link per fare gli acquisti.
Grazie mille per la vostra attenzione!

Acquista "Il sole d'agosto sopra la Rambla" di Damiano Dario Ghiglino, sia in formato eBook che cartaceo, su Amazon.it !

Iscriviti alla newsletter

IN PRIMO PIANO

Chi sono

La mia foto
Sono un giovane blogger, classe '90, con la passione per il cinema, i libri, i viaggi e l'attualità.
Notizie Gay dal Mondo nasce dal desiderio di aprire un dialogo che non sia unidirezionale e di comunicare attivamente con i lettori.
Vuoi sostenere il mio lavoro di blogger? In caso ti faccia piacere visita https://www.patreon.com/damianodario (Ogni contributo è importante, anche un solo euro!)

Blog Archive

Seguimi con un click