Intervista a Runny Magma, lo scrittore LGBT "fantasma", in occasione dell'uscita di ‘Small Town Boys’ ~ Notizie gay dal mondo

viaggiare, esplorare, ascoltare, sentire...

⬇️ Clicca qui - Supportami su Patreon ⬇️

Translate

venerdì 1 dicembre 2017

Intervista a Runny Magma, lo scrittore LGBT "fantasma", in occasione dell'uscita di ‘Small Town Boys’





Un vecchio diario. Un ragazzo cocciuto. E un mistero da risolvere...
Niccolò sta vivendo l’estate fra la maturità e l’università. Ha una cotta per l’ex Professore di Filosofia, una zia single un po’ sfigata e le idee poco chiare sul suo futuro. Questa monotonia viene interrotta dalla scoperta di una tragedia avvenuta trent’anni addietro a un coetaneo dell’epoca, gettatosi sotto un treno per sfuggire al bullismo e all’omofobia. Niccolò si convince che non si sia trattato di suicidio ed è intenzionato a fare giustizia. Correrà il rischio di mettersi nei guai o quello di trovare la sua strada?


È questa la trama di "Small Town Boys", l'ultima fatica letteraria di Runny Magma, lo scrittore che NON ha intenzione (per il momento) di rivelare alcun indizio sulla sua persona se non che "alle giarrettiere preferisce le bretelle e adora azzannare liquirizia, il suo gatto e altre cose che magari immaginate senza starlo a spiegare."
Il volume, totalmente autoprodotto, è già acquistabile sia in formato cartaceo che digitale su Amazon.it



Per l'occasione, ho fatto qualche domanda all'autore:

Nel tuo blog ufficiale, parlando di te stesso in terza persona, affermi: "RUNNY MAGMA mantiene segreta la sua reale identità affinché i suoi scritti vengano valutati al di là di qualsiasi pregiudizio". A cosa ti riferisci precisamente?

Negli ultimi anni la narrativa lgbtqi è stata un po’ sdoganata, per quanto sia ancora di nicchia, ma nel momento in cui ho iniziato c’erano un sacco di polemiche sull’emergente mm romance. Nella mia prima intervista rilasciata al compianto Alessandro Rizzo di “Pianeta Gay” risposi così: “Se scrivi romance devi essere donna, se scrivi gay fiction devi essere uomo, se sei esordiente non sai scrivere, se sei un professionista sei raccomandato, se sei giovane non sai niente della vita, se sei vecchio sei da rottamare, se sei sconosciuto non hai abbastanza amici, se sei conosciuto hai troppi nemici.” Sdoganata o non sdoganata, secondo me la tendenza è ancora questa.

È possibile sapere l’età? In caso contrario dacci almeno un indizio. Io ad esempio ho 27 anni, tu ne hai di più o di meno?

Di più 😉

Cosa pensi del self publishing? Contribuisce alla libera espressione o permette a tutti, anche a chi non sa scrivere e non ha nulla da dire, di pubblicare una propria opera?

Entrambe le cose, ma ormai lo stesso discorso vale per le case editrici in crisi che pescano alla cieca in preda ad attacchi di panico.

“Small Town Boys” è il tuo ultimo romanzo ed è disponibile solo in lingua italiana. Come mai hai scelto proprio un titolo in inglese?

“Smalltown Boys” dei Bronski Beat è una delle più celebri canzoni legate all’universo lgbtqi. Negli anni ‘80 (epoca in cui si trovano le radici della storia) è stata correlata al primo videoclip lgbtqi di rilevanza mondiale. Una sceneggiatura triste ma piena di speranza, happy end incluso. Ho solo spezzato l’aggettivo per non avere problemi di copyright, ma il senso di ambedue i testi è lo stesso. Ci sono molti altri riferimenti legati a quegli anni, ogni capitolo difatti richiama una canzone pop incentrandosi sul tema in questione, fino al reprise finale.

Di cosa parla Small Town Boys?

La storia è narrata in prima persona al presente dal giovanissimo protagonista, per cui il lettore segue gli eventi in corso solo dal suo punto di vista. Alcuni dettagli sono un pretesto per raccontare altro, ma la struttura in definitiva è quella del giallo, quindi sia Niccolò sia chi legge ha a disposizione i particolari che potrebbero portare alla soluzione, che per ovvie ragioni non posso rivelare in questa sede. Tuttavia c’è tempo per riflettere sulle differenze tra due epoche e sui cambiamenti che sono o non sono avvenuti nel frattempo. Ho cercato di affrontare il tema ostico con coscienza, ma anche con ottimismo, per non perdere l’ironia dei miei lavori precedenti che erano più leggeri. Ma questo lo lascio fare perlopiù ai personaggi. In riferimento allo ‘sdoganamento’ di cui sopra, è certo che Niccolò vive tempi più facili rispetto a quelli 'subiti' da Loris... ma proprio grazie a tanti Loris.

BIOGRAFIA

Nel 2015 Runny Magma ha pubblicato i romanzi "Mascarado", "Perfect Strangers" e la mini-raccolta "Porcahontas e (S)mascarado", nel 2016 il romanzo "A qualcuno piace tiepido", nel 2017 "Small Town Boys". Ha anche curato la rubrica "Drag Stories - Storie di strascichi" sul blog "Refusi Etc.", dove ha dato voce alle drag queen italiane.

Ordina ora tutte le opere di Runny Magma su Amazon.it



Non sai cosa regalare a Natale? Regala "Il sole d'agosto sopra la Rambla"

Share:

0 commenti:

Posta un commento


Sono un affiliato Amazon!

https://www.amazon.it/?&tag=notgaydalmon-21;camp=3338&creative=23382&linkCode=ez&adid=1YPP5FEP14364V0RPCYB&

Cosa significa?
Tutte le volte che acquisterete un prodotto su Amazon cliccando sulla foto qui sopra o tramite i reindirizzamenti che troverete in alcuni post o immagini all'interno del blog, io riceverò una piccolissima commissione,appunto, da parte di Amazon.
Non sarete quindi voi a pagarmi, ma Amazon - a voi tocca solo il "disturbo" di cliccare sul link per fare gli acquisti.
Grazie mille per la vostra attenzione!

Acquista "Il sole d'agosto sopra la Rambla" di Damiano Dario Ghiglino, sia in formato eBook che cartaceo, su Amazon.it !

Iscriviti alla newsletter

IN PRIMO PIANO

Chi sono

La mia foto
Sono un giovane blogger, classe '90, con la passione per il cinema, i libri, i viaggi e l'attualità.
Notizie Gay dal Mondo nasce dal desiderio di aprire un dialogo che non sia unidirezionale e di comunicare attivamente con i lettori.
Vuoi sostenere il mio lavoro di blogger? In caso ti faccia piacere visita https://www.patreon.com/damianodario (Ogni contributo è importante, anche un solo euro!)

Seguimi con un click

Blog Archive