"Così vicini" di Ella Blake: NARRATIVA GAY OGGI ~ Notizie gay dal mondo

viaggiare, esplorare, ascoltare, sentire...

⬇️ Clicca qui - Supportami su Patreon ⬇️

Translate

venerdì 16 febbraio 2018

"Così vicini" di Ella Blake: NARRATIVA GAY OGGI







TITOLO: Così Vicini

AUTORE: Ella Blake

EDITORE: Self Publishing

GENERE: Drammatico, erotico, Lgbt

PREZZO: 1,99 euro ( versione Kindle) ; 10,40 euro ( versione cartacea)

PAGINE: 306

Acquistabile su Amazon.it

"Ho passato metà della mia esistenza ad addormentarmi con l’immagine degli occhi di mia madre che lentamente si annebbiavano perdendo ogni barlume di vita, immerso nel nostro sangue sempre più freddo, in quell’odore rugginoso che mi fa rabbrividire ancora oggi."

Ric è un bambino vivace e intelligente, prende ottimi voti a scuola e possiede una sensibilità fuori dal comune. Se la deve vedere quotidianamente con un padre violento e una madre succube.
Il coraggio non gli manca di certo. Nondimeno ciò a cui una notte è costretto ad assistere, testimone impotente di qualcosa più grande di lui, lo divora dentro.

“Volevi uccidermi, puttana?” La spinge contro il muro con le mani inchiodate dietro la schiena. Lentamente solleva l’arma e gliela posa sul collo. “Sono stufo di voi, di avere ogni giorno le vostre facce davanti agli occhi.” La fa scorrere su e giù tagliando leggermente la pelle. “Merito molto di più.”

Quando, in un parossismo di follia, il padre taglia la gola alla madre sotto gli occhi figlioletto, Ric verrà adottato dalla famiglia di Mattia e Ramo, gli amici d'infanzia con i quali è cresciuto.

Il "miracolo" di Ella Blake termina a circa un terzo del volume, quando Riccardo estrae dalla tasca una bustina di plastica contenente della droga, la sventola davanti agli occhi dei compagni, la apre e lascia che il contenuto scivoli via nel vento primaverile. Quando Ramo lo guarda perplesso, risponde semplicemente: "È complicato."

Qui finisce quello che pareva essere un dramma colmo di sentimento e tensione emotiva e comincia un semplice racconto erotico, estremamente leggibile e godibile, soprattutto per gli appassionati, ma inconciliabile con il principio del romanzo. I due generi risultano distanti anni luce e fortemente discordanti: nemmeno lo stile semplice e fluido dell'autrice riesce a garantire una continuità, impossibile non notare il contrasto, l'improbabile disarmonia di infinite scene di sesso, ripetitive e morbosamente dettagliate, che a volte paiono addirittura dissacranti verso la profonda sofferenza del protagonista.

"Cazzo, la prossima volta voglio vedere mentre lo fai, anzi voglio vederti giocare con il mio King.”
Sorrido al pensiero del suo vibratore e una serie di pensieri perversi mi inonda la mente.


Esco ed entro un paio di volte e mi mordo una spalla per trattenere l’urlo che ho in gola mentre vengo nella sua bocca. Ramo deglutisce, ma quando si alza e mi bacia, insieme alla sua lingua e alla sua saliva, mi passa un po’ del mio seme.
“Lo senti il tuo sapore divino? Potrei vivere solo di questo.”


In definitiva, si tratta di due romanzi completamente differenti.
Il primo racconta in maniera cruda e realistica la travagliata storia di un bambino che si ritrova a dover far fronte alla violenza e agli abusi di un padre alcolista. L'eleganza e la bellezza della prosa non hanno nulla da invidiare allo stile semplice e delicato di Ammaniti in "Io non ho paura."
Il secondo, che vede il protagonista ormai adulto, è un racconto erotico come se ne leggono a migliaia, a tratti eccessivo e improbabile. Con l'aggiunta dell'elemento dell'incesto, giacché i due ragazzi, cresciuti assieme, sono "fratelli", seppure non di sangue.

Ciononostante, la Blake ha deciso di lasciare al lettore una sorpresa finale, proprio nelle ultime pagine.
Il padre di Riccardo, quindici anni dopo l'omicidio, in fin di vita ed estremamente pentito, chiederà di lui. Malato di osteosarcoma, in ospedale tra dolori atroci, confesserà di aver riflettuto a lungo e di aver compreso i propri, imperdonabili, errori.
Accetterà il protagonista di incontrarlo un'ultima volta? Quanto può contare un legame di sangue?

A questo punto, sia Riccardo che l'autrice stessa, si troveranno di fronte ad una scelta non facile, che li rivelerà entrambi.

Perché "Così Vicini" è già un capolavoro, non ci sarebbe nulla da aggiungere. Andrebbe solo tolto il superfluo.

Chi, anche per puro caso, dovesse trovarsi a leggere le prime parole, non sarebbe più in grado di tirarsi indietro, rapito dalla profonda essenzialità del linguaggio dell'autrice, dalle parole semplici ma suggestive.

In vendita sia in formato cartaceo che digitale su Amazon.it







Share:

0 commenti:

Posta un commento


Sono un affiliato Amazon!

https://www.amazon.it/?&tag=notgaydalmon-21;camp=3338&creative=23382&linkCode=ez&adid=1YPP5FEP14364V0RPCYB&

Cosa significa?
Tutte le volte che acquisterete un prodotto su Amazon cliccando sulla foto qui sopra o tramite i reindirizzamenti che troverete in alcuni post o immagini all'interno del blog, io riceverò una piccolissima commissione,appunto, da parte di Amazon.
Non sarete quindi voi a pagarmi, ma Amazon - a voi tocca solo il "disturbo" di cliccare sul link per fare gli acquisti.
Grazie mille per la vostra attenzione!

Acquista "Il sole d'agosto sopra la Rambla" di Damiano Dario Ghiglino, sia in formato eBook che cartaceo, su Amazon.it !

Iscriviti alla newsletter

IN PRIMO PIANO

Chi sono

La mia foto
Sono un giovane blogger, classe '90, con la passione per il cinema, i libri, i viaggi e l'attualità.
Notizie Gay dal Mondo nasce dal desiderio di aprire un dialogo che non sia unidirezionale e di comunicare attivamente con i lettori.
Vuoi sostenere il mio lavoro di blogger? In caso ti faccia piacere visita https://www.patreon.com/damianodario (Ogni contributo è importante, anche un solo euro!)

Seguimi con un click

Blog Archive