Modello assassinato in Irak perché "troppo effeminato" ~ Notizie gay dal mondo

viaggiare, esplorare, ascoltare, sentire...

Iscriviti con un click

Translate

venerdì 7 luglio 2017

Modello assassinato in Irak perché "troppo effeminato"


L'Iraq non è uno dei 72 paesi in cui l'omosessualità è illegale tuttavia, senza ombra di dubbio, a causa dell'estremismo religioso dilagante l'omofobia risulta una minaccia reale e concreta.

Secondo Amir Ashou, fondatore di IraQueer, tra il 2004 e il 2009 circa 700 persone sono state assassinate in Irak a causa dell'orientamento sessuale (non sono ancora stati raccolti dati più recenti) e in alcune parti del paese (non necessariamente controllate dallo stato islamico!) può rivelarsi estremamente pericoloso anche solo portare i capelli lunghi.

È questo il caso di Karar Nushi, attore e modello conosciuto come il "Brad Pitt" iracheno: è stato assassinato infatti questa settimana a Baghdad a causa dei suoi capelli lunghi e fluenti che gli conferivano, secondo gli islamisti radicali ai quali è stato attribuito l'omicidio, un aspetto troppo delicato e femminile. Secondo le informazioni ricevute, il corpo è stato trovato in pieno centro, in via Palestina a pochi chilometri dal fiume Tigri che attraversa la città e non distante da un centro commerciale chiamato Al Nakheel Mall annesso ad un parco divertimenti.

Karar è stato ucciso con un coltello, tuttavia i riscontri della polizia confermano segni di tortura su tutto il corpo.

Share:

0 commenti:

Posta un commento

IN PRIMO PIANO

Kindle consigliati

Iscriviti alla newsletter

Informazioni personali

La mia foto
Sono un giovane blogger, classe '90, con la passione per il cinema, i libri, i viaggi e l'attualità.
Notizie Gay dal Mondo nasce dal desiderio di aprire un dialogo che non sia unidirezionale e di comunicare attivamente con i lettori.
Vuoi sostenere il mio lavoro di blogger? In caso ti faccia piacere visita https://www.patreon.com/damianodario (Ogni contributo è importante, anche un solo euro!)