TQILA, l'armata Lgbt che combatte contro l'Isis in Siria: "Siamo gay e uccidiamo i terroristi." ~ Notizie gay dal mondo

viaggiare, esplorare, ascoltare, sentire...

Iscriviti con un click

Translate

venerdì 28 luglio 2017

TQILA, l'armata Lgbt che combatte contro l'Isis in Siria: "Siamo gay e uccidiamo i terroristi."


"Siamo froci e uccidiamo i fascisti" si legge sullo striscione

Si chiamano TQILA, acronimo per "The Queer Insurrection and Liberation Army" e combattono assieme agli anarchici del IRPGF (#International #Revolutionary People's #Guerrilla Forces) per la liberazione della Siria dall'Isis.

L'armata gay è stata, nell'ultimo periodo, la forza di terra più valorosa ed efficace contro il califfato e adesso sta combattendo per il controllo di Raqqa, una delle ultime roccaforti, nonché capitale.

"Siamo fieramente gay e mediorientali ed una delle azioni più radicali che potessimo fare era segnalare la nostra presenza, nonostante coloro che sostengono che non esistiamo." annunciano durante una dichiarazione, un appello alle altre popolazioni. "Invece esistiamo eccome e siamo in prima linea a combattere contro la tirannia e l'oppressione."

Si tratta della prima unità militare espressamente Lgbt che si conosca: per ironia della sorte, è nata proprio nel cuore del Medio Oriente islamico ed è formata per la maggior parte da gente del luogo, ma ha accolto anche numerosi volontari da altri paesi, stanchi e pieni di rabbia a furia di vedere gente gay torturata e buttata giù dai tetti da parte dei terroristi.

L'armata attualmente include e rappresenta orgogliosamente tutti i soggetti della comunità LGBT: sono presenti lesbiche, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali.

L'armata gay si trova attualmente in prima linea nella liberazione di Raqqa

Share:

0 commenti:

Posta un commento

IN PRIMO PIANO

Iscriviti alla newsletter

Informazioni personali

La mia foto
Sono un giovane blogger, classe '90, con la passione per il cinema, i libri, i viaggi e l'attualità.
Notizie Gay dal Mondo nasce dal desiderio di aprire un dialogo che non sia unidirezionale e di comunicare attivamente con i lettori.
Vuoi sostenere il mio lavoro di blogger? In caso ti faccia piacere visita https://www.patreon.com/damianodario (Ogni contributo è importante, anche un solo euro!)