Georgia, i locali gay segreti di Tbilisi ~ Notizie gay dal mondo

viaggiare, esplorare, ascoltare, sentire...

⬇️ Clicca qui - Supportami su Patreon ⬇️

Translate

sabato 1 ottobre 2016

Georgia, i locali gay segreti di Tbilisi


Tbilisi, capitale della Gerogia, è una città multiculturale e dalle mille sfaccettature che vale la pena di visitare in qualsiasi momento dell'anno, anche in Inverno (nonostante il clima rigido): i mercati ricchi di frutta e di spezie, gli autobus che ti fanno salire in qualsiasi punto della carreggiata, le montagne imponenti di Mtskheta, la strana mancanza quasi ovunque di strisce pedonali (sovente sostituite dai sottopassaggi), le chiese e i cani randagi, L'Acharuli Khachapuri (uovo soffritto servito su una focaccia concava) e i Khinkali (ravioli ripieni), i mendicanti e le officine di cambio valuta ad ogni angolo, i fast food e i ristoranti tipici, le case in rovina e i quartieri stile sovietico, la città e la natura. Tbilisi vi offrirà una vasta gamma di cose da fare e da vedere, vi sorprenderà e vi lascerà senza fiato.

Ma che dire a proposito dell'ambiente gay?

Gli Europei abituati a locali gay "allo scoperto" con tanto di insegna bandiera arcobaleno dovranno fare i conti con un'enorme differenza: qui i locali gay sono "nascosti", non troverete cartelli o insegne e, soprattutto, sono misti, cosiddetti "gay friendly".

I luoghi di incontro principali in centro città sono due:

Café Gallery (indirizzo: Griboedov 34, vicino alla fermata della metro Rustaveli): Durante il giorno la tranquillità regna sovrana: musica bassa, un paio di birre, cene sui tavolini a base di hamburger e patatine, verso le nove di sera si comincia a riconoscere qualche volto indubitabilmente gay.
Di notte pare più un centro sociale (il pubblico in fondo è fatto di alternativi, non troverete ragazzi vestiti bene o con la puzza sotto il naso): musica assordante, bottiglie di birra sparse per il pavimento umido, fumo ovunque.

Success: un semplice bar che si spaccia per gay friendly (e in effetti è visitato sporadicamente da qualche gay). Se siete turisti e non parlate georgiano fate attenzione, cercheranno probabilmente di truffarvi: chiedete il menu delle bevande e ordinate direttamente al banco (non ai tavolini, vi potrebbero chiedere un extra) per evitare noie.

Ultimamente sembra aver aperto anche un bar totalmente gay chiamato Secret, purtroppo la sua ubicazione rimane appunto segreta.Hanno comunque una pagina Facebook a cui si può provare a chiedere informazioni.

Dove alloggiare a Tbilisi esiste un ostello totalmente gay friendy: è il Diwan Hostel (9 Vukol Beridze St, a fianco dell'ambasciata italiana): troverete ampi spazi, scelta tra stanze singole o condivise, vista mozzafiato, vasca e doccia idromassaggio, camino a legna e, soprattutto, mentalità aperta!

Allora che aspettate? auguri per il vostro prossimo viaggio in Georgia!

Share:

0 commenti:

Posta un commento

Iscriviti alla newsletter

IN PRIMO PIANO

Seguimi con un click

Informazioni personali

La mia foto
Sono un giovane blogger, classe '90, con la passione per il cinema, i libri, i viaggi e l'attualità.
Notizie Gay dal Mondo nasce dal desiderio di aprire un dialogo che non sia unidirezionale e di comunicare attivamente con i lettori.
Vuoi sostenere il mio lavoro di blogger? In caso ti faccia piacere visita https://www.patreon.com/damianodario (Ogni contributo è importante, anche un solo euro!)

Blog Archive